CONDIVIDI
Takeshi's Castle: in arrivo
Molti di noi conoscono Takeshi Kitano per la sua performance in Battle Royal o per la comparsa in “Ghost in the Shell”, ma il regista e attore nipponico ha un altro grande merito, quello di essere il padre di Takeshi’s castle.

E’ difficile che un millenial conosca questo (meraviglioso) programma, quindi ecco un riassunto velocissimo: tra il 1989 e il 1990 è andato in onda su Italia 1 un programma intitolato “Mai Dire Banzai” che ha portato alla ribalta televisiva il trio della Gialappa’s Band, in cui i tre commentavano con somma ironia le immagini di due programmi, uno Takeshi’s castle e The Gaman.

Nel gioco di Takeshi’s castle i concorrenti dovevano superare tutta una serie di violente prove fisiche, fino ad arrivare al castello di Takeshi, dove si svolgeva la battaglia finale per ottenere il premio in palio, che equivaleva a circa 9000€.

Takeshi’s castle è senza dubbio una pietra miliare dei game-show, ma non è stato nè il primo né l’unico. Gli anni 90 hanno visto un gran fiorire di questo tipo di giochi, come l’esilarante e longevissimo “Giochi Senza Frontiere“, di origine francese (nato nel 1965 e trasmesso fino al 1982, è poi ritornato dal 1988 al 1999). Oppure il decisamente più serio “Ninja Warrior” giapponese, trasmesso per la prima volta nel 1997 e arrivato in Italia solo nel 2008. Insomma, negli anni ’90-2000 alla gente piaceva vedere altra gente che si faceva male in modi assurdi. Dato che nulla è cambiato da allora, una buona fetta dei nati negli anni ’80 (sottoscritta compresa) ha accolto la notizia che ci sarà una nuova stagione di Takeshi’s castle con molto piacere!

Takeshi's Castle: in arrivo

Per il momento non si sa molto, solo che le riprese avverranno in Thailandia, che la produzione porti la firma di Comedy Central e che il commentatore della versione inglese sarà Jonhatan Ross.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCyberPowerPC e Corsair insieme: PC Gaming e non solo
Prossimo articoloCooler Master presenta MASTERCASE H500P
Serena Tecce ha 29 anni e una passione sfegatata per i vecchi film e cartoni animati anni 80 e 90, per i fumetti di qualità, il cosplay e i bulldog francesi (ma anche i carlini, suvvia!). Attualmente passa molto tempo a cercare di laurearsi, a scrivere articoli su tech-hardware nella sezione spettacolo e a cercare di portare a casa la pagnotta. Nel tempo libero cerca di andare avanti coi suoi mille cosplay. Qualche volta dorme pure!

LASCIA UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui